29 giugno 2016

Focaccia genovese

Questa focaccia è quella che preferisco proporre ai corsi, perché è la più semplice da realizzare e per me anche la più buona!
Quando ho tenuto il corso di cucina all’Hotel Villa Edera a Moneglia mi hanno detto che era la prima volta che mangiavano una buona focaccia genovese senza glutine e ciò mi ha reso davvero felice :-)
La focaccia genovese deve risultare croccante fuori e morbida dentro e, come ha detto Francesca, la proprietaria dell’hotel, non deve piegarsi in mano!




Ingredienti (per una teglia da forno 30x40):
400 cc di acqua
3 gr di lievito di birra fresco
500 gr di farina Senzaltro per pane
50 gr di olio EVO
12 gr di sale fine
Per l’emulsione:
20 cc di acqua
30 cc di olio EVO
2 cucchiaini di sale fine

Preparazione:
nella planetaria mettete l'acqua con la briciola di lievito, la farina e l'olio e avviatela con la foglia a bassa velocità. Quando l'impasto inizia ad amalgamarsi aggiungete il sale e aumentate la velocità. 
Fate andare per 4-5 minuti, quindi ribaltate l'impasto in una ciotola e chiudetela bene. Lasciatela a temperatura ambiente per mezzora, massimo un'ora, poi trasferitela in frigorifero (a una temperatura superiore a 5 gradi). Dimenticate il vostro impasto lì per 24 ore. 

Togliete la ciotola dal frigorifero e senza togliere l'impasto dalla ciotola, lasciatelo a temperatura ambiente per 2 ore (massimo 4 ore nei mesi più freddi).

Accendete il forno a 230° e stendete l'impasto con le mani unte d'olio su una leccarda anch'essa unta d'olio e lasciatelo riposare coperto con un canovaccio mentre il forno si scalda.

Preparate l'emulsione sbattendo con energia con una forchetta gli ingredienti tra loro. Quindi praticate dei buchetti sulla focaccia con il manico di un cucchiaio di legno o con le dita e irrorate la focaccia.

Cuocete al secondo livello del forno a 230° per 20 minuti.


PS: in alternativa potete fare lievitare l’impasto per 10-12 ore a temperatura ambiente (18-20 gradi) e poi stenderlo nella teglia e farlo nuovamente lievitare per un paio d’ore.

28 giugno 2016

Trecce alla nutella

Circa 3 anni fa feci una treccia alla nutella insieme alla mia amica Elisa e mi sembrò buona... ma con le nozioni acquisite oggi mi sono resa conta di quanto fosse pessima e di come mi accontentavo!!!
Così quando una signora mi ha chiesto dove era finita la mia ricetta (l'avevo fatta tornare bozza dalla vergogna...!!), finalmente mi sono decisa a rifarla e con le farine naturali!!!! :-)
Una bontà!!!!
L'hanno mangiata tutta i glutinosi!!!
Ovviamente ho usato 1 gr di lievito fresco, una lunga lievitazione e ho aggiunto come additivi il guar, per dare elasticità e forza all'impasto, e lo psyllium per migliorarne la conservazione.
Provatela e fatemi sapere! ;-)

 Visitate anche la mia pagina Facebook per scoprire le nuove date dei mie corsi di cucina
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)


Ingredienti per la miscela:
90 gr di farina di riso finissima*
50 gr di farina di mais finissima*
30 gr di fecola di patate*
70 gr di amido di tapioca*
5 gr di guar*
8 gr di psyllium*
(*ImpastoIO Senzaltro)

Preparazione della miscela:
pesate tutti gli ingredienti e metteteli in un contenitore o in un sacchetto per alimenti, mescolateli molto bene tra loro e conservate la miscela chiusa.

Ingredienti (per 2 trecce di 16 cm):
per la biga:
50 cc di acqua
50 gr di miscela
2 gr di lievito fresco
Per l'impasto:
tutta la biga
90 cc di latte tiepido
200 gr di miscela
70 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di miele
1 uovo medio
55 gr di burro
un pizzico di sale fine
Per farcire:
nutella senza glutine
Per spennellare:
latte a temperatura ambiente
Per la spianatoia:
farina di riso finissima

Preparazione:
preparate la biga mettendo in un contenitore l'acqua con la briciola di lievito e la miscela, quindi amalgamate con un cucchiaio fino a ottenere un composto non troppo omogeneo. Chiudetela bene con un coperchio o con la pellicola e lasciatela lievitare per almeno 12 ore, massimo 24 ore, a una temperatura ambiente non superiore a 20° - 22°. Se fa troppo caldo potete tenerla in cantina oppure dopo un paio d'ore metterla in frigorifero e poi toglierla un paio d'ore prima del suo utilizzo.

Mettete la biga, il latte, la miscela, lo zucchero e il miele nella planetaria e avviatela a bassa velocità con la foglia. Senza spegnere la planetaria, quando l'impasto risulta abbastanza amalgamato, aggiungete l'uovo e poi un pezzo di burro alla volta, alzando leggermente la velocità. Spegnete, ribaltate l'impasto, aggiungete un pizzico di sale e riaccendete a velocità media per un paio di minuti.
Ribaltate l'impasto sulla spianatoia infarinata di farina di riso e fatelo riposare coperto con un canovaccio per 20-30 minuti.

Dividete l'impasto in quattro parti uguali e con il mattarello formate 4 rettangoli lunghi circa 20 cm e larghi circa 10 cm. Spalmate ciascun rettangolo di nutella (non avrete problemi perchè l'impasto è di una elasticità incredibile!) e arrotolatelo su se stesso. Intrecciate quindi due rotoli tra loro e metteteli nel vostro pirottino.

  
Coprite con la pellicola le trecce e fatele lievitare in un luogo tiepido e umido per circa 4 ore. Accendete il forno a 200° e spennellatele con il latte tiepido, quindi infornatele a 180° per 25-30 minuti (dipende dal vostro forno).



Cuocendo cresceranno ancora in altezza!




16 giugno 2016

Muffin all'albicocca

Questo muffin ha un gusto veramente fresco e leggero, ideale per l'estate!
L'avevo già pubblicato un paio d'anni fa e dato che lo rifaccio spesso d'estate, ho deciso di pubblicarlo nuovamente ;-)

L'idea viene dal libro "Cakes dolci e salati" di Ilona Chovancova,
dal quale ho preso e riadattato diverse ricette,
tutte davvero ottime.

 Visitate anche la mia pagina Facebook per rimanere aggiornate sui corsi
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati!!!!
:-) :-)


Ingredienti (per 12 muffin):
200 gr di farina per dolci Senzaltro
2 uova medie
120 gr di zucchero di canna
80 cc di olio di semi
250 cc di yogurt bianco senza lattosio
6 gr di lievito per dolci Biovegan
1 pz di sale
6 albicocche

Procedimento:
Mettete nella planetaria lo zucchero con le uova e avviatela con la frusta a velocità media. Aggiungete lo yogurt, l'olio e la farina con il lievito. Amalgamate bene fino a ottenere un composto omogeneo.

Versate il composto nei pirottini e mettete sopra ogni muffin mezza albicocca, con la buccia rivolta in basso, premendo leggermente.
Fate cuocere a 180° per 25 minuti al secondo livello del forno.

Fateli raffreddare su una gratella e conservateli in una tortiera per 2-3 giorni.







14 giugno 2016

Torta con gocce di cioccolato

Ecco una torta molto semplice, ottima sia per la colazione che per la merenda!
Se la provate fatemi sapere!!!

 Per le nuove date sui corsi di cucina visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)


Ingredienti:
125 gr di burro senza lattosio
150 gr di zucchero semolato
2 uova medie
250 gr di farina per dolci Senzaltro
6 gr di lievito per dolci senza glutine
40 cc di latte senza lattosio (può variare in base alla farina che usate)
1 confezione di gocce di cioccolato Fratelli Rebecchi

Procedimento:
a mano in una ciotola con il cucchiaio o con la planetaria e la frusta, amalgamate bene lo zucchero con il burro fino a ottenere un composto liscio e cremoso. Aggiungete quindi le uova e montate bene il composto. Quindi mettete la farina con il lievito e impastate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Aggiungete il latte necessario per avere un composto cremoso.
Mettete infine le gocce di cioccolato e amalgamatele al composto in maniera uniforme.

Versate l'impasto in una tortiera coperta di carta da forno e fate cuocere la torta al secondo livello del forno preriscaldato a 200° per 40 minuti (dipende dal vostro forno, fate la prova stuzzicadenti).

9 giugno 2016

Focaccia morbidissima nata per sbaglio!

Questa focaccia è nata per sbaglio! 
Dovevo fare dei filoncini di pane, ma nella fretta mi è scappata troppa acqua, che ha reso l’impasto talmente morbido e appiccicoso che non ho avuto altra scelta che colarlo in una teglia.
Il risultato? 
Una focaccia che, nonostante sia senza olio nell’impasto, risulta morbidissima e non riuscirete più a smettere di mangiare!

 Per le nuove date sui corsi di cucina visitate anche la mia pagina Facebook 
Mettete mi piace e rimarrete sempre aggiornati anche sulle ricette!!!!
:-) :-)

  
Ingredienti:
per la biga:
480 gr di farina per pane e focaccia Senzaltro
20 gr di farina di Teff TF Africa
510 cc di acqua
5 gr di lievito di birra fresco
Per l’impasto:
tutta la biga
110 cc di acqua tiepida
40 gr di farina per focaccia Senzaltro
10 gr di farina di Teff TV Africa
12 gr di sale fine
Per l’emulsione:
olio EVO
sale grosso

Procedimento:
per preparare la biga versate in una ciotola l’acqua con il lievito a briciole, quindi aggiungete le farine e mescolate con un cucchiaio fino al totale assorbimento dell’acqua, ma senza ottenere un impasto omogeneo. Coprite la ciotola e lasciate lievitare a temperatura ambiente a 18° - 20° per almeno 12 ore (massimo 24 ore).

Mettete nella planetaria la biga, l’acqua tiepida e le farine. Avviatela con la foglia a velocità bassa e, appena inizia a amalgamarsi l’impasto, aggiungete il sale. Quindi aumentate la velocità e fate andare per 5 minuti.

Versate il composto in una teglia foderata con carta da forno e mettere in un luogo tiepido e umido a lievitare. 

Preriscaldate il forno a 250° e intanto preparare l’emulsione con 20 cc di olio EVO e una manciata di sale grosso. Mischiate bene e, appena il forno raggiunge la temperatura, versare l’emulsione sulla focaccia.
Inserire la teglia al secondo livello e fare cuocere per 20-30 minuti.